Truciolare

0.0/5 di voti (0 voti)

truciolareI pannelli truciolare sono fatti di scarti, scaglie e polveri di legno pressate con resine termoindurenti per l'incollaggio. Il truciolare viene prodotto in vari spessori, il piu' usato e' il 18 millimetri. I mobili in tuciolare sono piu' pesanti in kilogrammi di quelli in legno, ma meno resistenti e solidi, in quanto le viti di fissaggio fanno meno presa che nel legno, ed una intensa umidita' disgrega il collante al suo interno e fa gonfiare facilmente le scaglie di legno con cui e' fatto. I truciolati hanno avuto una evoluzione in meglio negli ultimi anni e stanno venendo sempre piu' utilizzati, soprattutto in arredi moderni il truciolato viene impiegato quasi totalmente anche dai produttori piu' rinomati o di firma. Negli anni 60, 70 ed 80 il truciolato era prodotto con collanti di qualita' inferiore a quella attuale, e si e' fatto una nomea molto peggiore di quella che in realta' e' attualmente. Esistono vari qualita' di mobili in truciolato, con truciolato piu' o meno di qualita'. Ovviamente i mobili economici sono fatti con pannelli truciolato della peggior qualita', e quindi meno resistenti alle sollecitazioni ed umidita'. Nei mobili cucina il truciolato migliore viene chiamato truciolato idrorepellente. Il truciolato idrorepellente si distingue dal suo colore interno tendente al verde che e' dovuto al particolare collante impiegato, il quale comunque limita solamente eventuali danni dovuti al contatto con acqua, ma non e' totalmente idrorepellente come dice la parola con cui viene chiamato. Essendo essenzialmente materiale di recupero, il truciolare ha un ottimo valore sotto l'aspetto ecologico, nel diminuire l'abbattimento di alberi.

Termine Relativo